Consiglio pastorale – lunedì 3 ottobre alle ore 18.30

consiglio-pastoraleLunedì 3 ottobre alle ore 18.30, presso la Parrocchia,  si terrà l’incontro del Consiglio pastorale per il seguente o.d.g.

1) Riflessione circa i locali  e la sala san Giovanni Paolo II

2) Programmazione pastorale per i primi mesi del nuovo anno pastorale

3) Incontro pastorale diocesano ( materiale da visionare e partecipazione)

4) Varie ed eventuali

 

“…Perché ha molto amato” – Assemblea pastorale 20 e 21 ottobre

 

Scopo dell’Assemblea pastorale, così come desiderato dall’Arcivescovo e condiviso dai Direttori degli Uffici pastorali, è quello di ascoltare la Chiesa di Gaeta per far emergere il tanto bene in atto e, contestualmente, per evidenziare i limiti che essa vive.

Pertanto la parte preponderante di queste due serate sarà rappresentata dai lavori di gruppo i quali sono offerti come luogo in cui ascoltare il cammino ecclesiale di quanti interverranno permettendo a ciascuno di condividere le esperienze belle di Vangelo, le sofferenze, i sogni e le speranze per la nostra Chiesa diocesana. Continue reading ““…Perché ha molto amato” – Assemblea pastorale 20 e 21 ottobre”

Un saluto e un grazie

In questo fine settimana abbiamo avuto la possibilità di salutare e ringraziare suor Giovanna per gli anni trascorsi con noi, il suo affetto e la sua simpatia ci accompagneranno nei nostri ricordi più cari. Inoltre diamo il benvenuto a suor Onorata e il bentornata a suor Letizia che, ci auguriamo, possano passare con noi belli e interessanti momenti di vita.

img-20160925-wa0000img-20160925-wa0001 img-20160925-wa0002 img-20160925-wa0003 img-20160925-wa0004img-20160925-wa0005 img-20160925-wa0007 img-20160925-wa0008 img-20160925-wa0009img-20160925-wa0012

Incontri per padrini e madrine

Da alcuni anni, in occasione della celebrazione delle Cresime, in parrocchia si svolgono degli incontri per i padrini e madrine dei cresimandi. Gli incontri sono quattro e si tengono nei mesi precedenti la Cresima. Sono invitati a partecipare tutti i padrini e madrine che appartengono alla parrocchia e tutti coloro che hanno la possibilità di partecipare perché vivono nelle zone limitrofe. Quest’anno gli incontri sono tenuti da suor Maria Eva che ha spiegato a tutti l’importanza del ruolo che i padrini e madrine hanno nei confronti dei ragazzi. Ha iniziato gli incontri dicendo che si può essere cristiani solo di nome o con i fatti e i gesti di una vita spesa al servizio degli altri. Tutti dobbiamo scegliere la via da seguire, con l’impegno necessario per professare la nostra fede. Non dobbiamo vergognarci di testimoniarla perché la nostra vita cambia radicalmente quando incontriamo Gesù e non si può tacere davanti all’Amore di Dio.

Nell’antichità il padrino veniva scelto dalle famiglie o dalla comunità e il suo ruolo era quello di guidare i ragazzi come un fratello maggiore. Ancora oggi il padrino è una persona di cui i ragazzi si fidano, è colui che indica la strada e aiuta i ragazzi a leggere la volontà di Dio, il padrino è un modello di vita.

Tutti noi siamo uomini di speranza perché la nostra vita è orientata al futuro, un futuro che ci porterà al Regno di Dio, il Regno che non avrà mai fine, quindi, se crediamo veramente in questo, diventiamo operatori di pace, di giustizia, di comunione e di unità. Dobbiamo farci plasmare dall’Amore di Dio perché siamo strumenti nelle mani di Dio e solo così possiamo diventare uomini e donne di carità, la carità che è Amore e vita.

L’esperienza è piaciuta ai padrini e madrine che hanno partecipato. Alcuni di loro sono intervenuti dicendo che, grazie a questi incontri, hanno potuto approfondire e capire meglio l’importanza del loro ruolo e il perché i ragazzi abbiano scelto proprio loro per questo. Ringraziamo tutti coloro che hanno partecipato e diamo appuntamento a tutti all’incontro di preghiera che vedrà coinvolti i ragazzi, i padrini e madrine e i genitori, e che si terrà il giorno prima della Cresima, il 7 ottobre alle ore 19,00.

SCUOLA: PRONTI, VIA!

img1Magnificat

Magnificat, magnificat, magnificat anima mea Dominum.
Magnificat, magnificat, magnificat anima mea.

 

Guida: Cari ragazzi e genitori, cari insegnanti, cari fratelli e sorelle, siate i benvenuti nella casa del Signore che sempre è pronto ad accogliere i suoi figli. Comincia oggi un nuovo anno scolastico e ci siamo riuniti per compiere un gesto importante: porre nelle mani del Signore il cammino che ci sta davanti ed invocare su esso la benedizione e la protezione del Signore,  affinché sia momento di crescita in sapienza e in grazia.

 

Vangelo: Lc 2, 41-52

I suoi genitori si recavano tutti gli anni a Gerusalemme per la festa di Pasqua. Quando egli ebbe dodici anni, vi salirono di nuovo secondo l’usanza; ma trascorsi i giorni della festa, mentre riprendevano la via del ritorno, il fanciullo Gesù rimase a Gerusalemme, senza che i genitori se ne accorgessero. Credendolo nella carovana, fecero una giornata di viaggio, e poi si misero a cercarlo tra i parenti e i conoscenti; non avendolo trovato, tornarono in cerca di lui a Gerusalemme. Dopo tre giorni lo trovarono nel tempio, seduto in mezzo ai dottori, mentre li ascoltava e li interrogava. E tutti quelli che l’udivano erano pieni di stupore per la sua intelligenza e le sue risposte. Al vederlo restarono stupiti e sua madre gli disse: «Figlio, perché ci hai fatto così? Ecco, tuo padre e io, angosciati, ti cercavamo». Ed egli rispose: «Perché mi cercavate? Non sapevate che io devo occuparmi delle cose del Padre mio?». Ma essi non compresero le sue parole. Partì dunque con loro e tornò a Nazaret e stava loro sottomesso. Sua madre serbava tutte queste cose nel suo cuore. E Gesù cresceva in sapienza, età e grazia davanti a Dio e agli uomini.


Preghiera dei fedeli

Agli inizi del percorso di quest’anno noi ti facciamo giungere, Signore Dio, le nostre attese ed i nostri desideri. Tu, che sei un Padre buono e saggio, ascolta le nostre invocazioni e donaci più di quello che osiamo sperare.

Insieme ti diciamo: Guida, Signore, il nostro cammino!

Ragazzo:

Guida noi ragazzi. Donaci la gioia di stare insieme, di ascoltare e di parlare. Metti nel nostro cuore la voglia di scoprire il tuo Volto e di amarti. Preghiamo.

Ragazzo:

Guida noi, ragazzi, sulla strada della crescita. Non permettere che cediamo all’egoismo, che rinunciamo alla tua amicizia. Accresci in ognuno il desiderio di incontrarti in modo personale. Preghiamo.

Insegnante:

Guida noi, insegnati, perché non ci illudiamo di essere arrivati, ma accettiamo di proseguire ogni giorno il nostro cammino. Sostienici nel tempo della prova, quando ci sentiamo fragili e deboli. E riempi il nostro cuore di riconoscenza quando conosciamo la gioia. Preghiamo.

Genitore:

Guida noi, genitori. Rendici capaci di aiutare i nostri figli a scoprire i loro doni e a sostenerli con serenità e fiducia nel loro percorso scolastico. Preghiamo

Guida: ed ora tutti insieme preghiamo come ci ha insegnato Gesù.

 

Padre nostro

Preghiera di una maestra

Maria, madre di Gesù, Tu che hai avuto la grazia di essere guida del Figlio di Dio ascolta la mia preghiera. Dammi una classe piena ogni giorno perché ogni assenza è per me una mancanza. Fa che io accolga i mie alunni con un “Buongiorno” sincero, che il mio viso sia sempre sorridente e i miei occhi sempre attenti. Lascia che io ascolti la confusione della gioia di apprendere e il silenzio che è frutto della concentrazione. Rendi chiari i miei pensieri, corrette le mie parole, giusti i miei insegnamenti. Fa che io non confonda mai la tolleranza con l’indifferenza e la coerenza con la durezza. Aiutami a non dire mai “non hai capito” ma sempre e solo “non ho spiegato bene”; mai “non sei capace”, ma sempre “sei in gamba”. E soprattutto rendimi umile di fronte alla mia ignoranza affinché io non smetta mai di desiderare di imparare tutto dei miei alunni.

Preghiera di ringraziamento (anche più ragazzi)

Noi studenti ti ringraziamo per quest’anno scolastico e ti chiediamo la capacità di affrontarlo con impegno e dedizione. Aiutaci Signore nello studio per accrescere la conoscenza della tua legge e verità.

Grazie, Signore, per i nostri insegnanti e genitori che con pazienza e comprensione ci aiuteranno nelle difficoltà che quest’anno incontreremo. Grazie a te, Signore, che con il tuo corpo ti fai ogni giorno amico e compagno di banco. Dona a tutto il mondo il tuo Spirito di sapienza, di amore e di pace.
Amen.

 

Benedizione

 

Il Signore sia con voi. E con il tuo spirito.
Dio nostro Padre, fonte di ogni bene, vi colmi dei suoi doni.  Amen.
Cristo, Maestro e Signore, sia vostra guida nella quotidiana esperienza di vita. Amen.
Lo Spirito Santo illumini le vostre menti e i vostri cuori e vi conduca alla verità tutta intera. Amen.

E su voi tutti qui presenti, scenda la benedizione di Dio onnipotente,
Padre e Figlio e Spirito Santo.  Amen.
Il Signore Gesù, maestro di sapienza e di vita vi custodisca nel suo amore, Andate in pace.
Rendiamo grazie a Dio.

 

Lode e gloria a te

Lode e gloria a te, lode e gloria a te
luce del mattino, lode e gloria a te.

M’ha fatto camminare, m’ha fatto camminare
Per questo canto: lode e gloria a Te. (Rit.)